L’ultimo imperatore di Russia fu ucciso con la moglie e i cinque figli nel 1918.
Alcuni importanti membri della Chiesa ortodossa russa insistono da sempre che il suo omicidio , e quello della sua intera famiglia, fu parte di un rituale ebraico.