Da qualche giorno siamo tornati online.
E’ dura per siti come il nostro rimanere a galla ed offrire il lato oscuro delle informazioni che nessuno vi ha mai raccontato, o quelle blindate con la censura.
Credo di aver avuto modo di riflettere nel tempo che è passato.
E una nuova linea editoriale pervaderà questo sito.