Terzo capitolo dedicato agli impostori ebrei che dopo la guerra sono andati nel mondo a raccontare frottole su quanto avveniva nei campi di concentramento tedeschi.