e Kamala Harris è un demone succhiasangue.

Kamala Harris non è un’afroamericana. E’ un’indiana, dell’India. Dove si sa che esistono e persistono ad oggi riti tribali celebrati anche con sacrifici umani.

Kamala Harris è promotrice dei Pride di Degenerati che oltraggiano il comune senso del pudore ormai in ogni angolo d’Occidente.

Kamala Harris è l’attrazione principale di queste elezioni rubate. Lei guiderà il manipolo di globalisti pedofili democratici ed illiberali marxisti alla distruzione del mondo conosciuto.

Joe Biden è un ritardato, ha la demenza senile, andrà bene se non scatenerà una guerra nucleare contro l’Iran provoncando milioni e milioni di morti, o una guerra in Ucraina contro la Russia che sarebbe ancora più devastante.

Biden è semplicemente un cavallo di Troia per questa prostituta di Babilonia che ha cavalcato in lungo e largo nell’America più degenerata e marxista che a memoria d’uomo possa ricordarsi a cavallo tra i due secoli .

Ma chi è questa Kamala Harris, questa sgualdrina babilonese?

E’ un’indù praticante. Sebbene sia stata venduta in America ed Europa come “nera”, non ha mai avuto alcun legame con la comunità afroamericana in questo paese fino a quando non ha iniziato a fare sesso con il sindaco Willie Brown per avere promozioni nel suo lavoro da giovane.

Cresciuta in Canada, con la sola madre che la allevava, le fu insegnato che era un’indù indianae non un’americana devota alla Costituzione dei Padri Fondatori.

Questa è lei nel mezzo:

Kamala Harris è l’incarnazione della Dea Demone Kali.

Kamala Harris ha preso parte a rituali di sacrifici umani per ottenere il potere dalle forze oscure mentre visitava l’India?

Per ottenere la chiave di volta nella sua carriera in ascesa e al galoppo ha sposato un ebreo ovviamente, quello rimane sempre il primo rito di iniziazione di questi super poteri speciali…