Relazione sui rischi di una Pandemia del Bundestag, datata anno 2013

Repubblica:

BERLINO – Il ministro delle Finanze dell’Assia, Thomas Schäfer, si è suicidato. Il suo cadavere è stato rinvenuto sabato mattina accanto ai binari dell’Ice, il treno superveloce tedesco, nei pressi di Hochheim. E secondo il governatore del Land, Volker Bouffier, potrebbe essere il primo suicidio politico legato all’epidemia da coronavirus.

Sarebbero state le preoccupazioni per il futuro della regione a “schiacciare” il politico cristianodemocratico 54enne. Schäfer lascia moglie e due figli.

In una prima versione dell’articolo che dava conto della sua morte, il quotidiano Faz aveva citato una lettera d’addio in cui Schäfer non avrebbe citato direttamente il virus ma definito “senza speranza” il futuro sociale ed economico del Land. Successivamente il quotidiano ha deciso di rimuovere dal web il dettaglio della lettera d’addio, ma sui social media continuano a circolarne gli screenshot.

E’ un rapporto tedesco ufficiale e dettagliato di 84 pagine (Deutscher Bundestag-Drucksache 17/12050) del 2012, rilasciato all’inizio di Gennaio 2013.

L’analisi del rischio “Pandemia causata da Virus Modi-SARS” è stata condotta sotto la guida tecnica del Robert Koch Institute e con la partecipazione di altre autorità federali13. Anche in questo caso il gruppo di lavoro tra agenzie ha elaborato uno scenario corrispondente. Sono state quindi determinate la probabilità di insorgenza di tale pandemia e l’entità del danno atteso. Lo scenario descrive un’epidemia straordinaria che si basa sulla diffusione di un nuovo patogeno. Per questo, è stato utilizzato l’ipotetico patogeno “Modi-SARS”, dotato di proprietà realistiche. È stata fatta la scelta di un virus simile alla SARS. Alla luce del fatto che la variante naturale del 2003 ha spinto rapidamente i sistemi sanitari molto diversi ai loro limiti. Il passato ha già dimostrato che agenti patogeni con nuove proprietà che scatenano un evento epidemico grave possono comparire all’improvviso (ad es. Coronavirus SARS (CoV), virus dell’influenza H5N1, virus Chikungunya, HIV)
Il corso ipotetico di una pandemia in Germania è stato modellato per questo virus Modi-SARS, che è sia pertinente a livello federale sia plausibile. Lo scenario descrive una diffusione mondiale di un ipotetico nuovo virus dall’Asia, che si chiama Modi-SARS-Virus. Diverse persone entrano in Germania prima che le autorità ricevano il primo avvertimento ufficiale dall’OMS. Tra loro ci sono due persone infette che, attraverso una combinazione di un gran numero di persone di contatto e un’elevata infettività, contribuiscono fortemente alla diffusione iniziale dell’infezione in Germania. Sebbene le misure previste dalla legge sulla protezione delle infezioni e i piani di pandemia siano attuati rapidamente ed efficacemente dalle autorità e dal sistema sanitario, la rapida diffusione del virus non può essere efficacemente interrotta a causa del breve intervallo tra due infezioni. Al culmine della prima ondata di malattia dopo circa 300 giorni, circa 6 milioni di persone in Germania contraggono Modi-SARS. Il sistema sanitario deve affrontare immense sfide che non possono essere superate. Supponendo che il mantenimento della funzione delle infrastrutture vitali abbia la massima priorità e che le posizioni chiave rimangano occupate, si possono evitare guasti su vasta scala negli altri settori delle infrastrutture. Dopo che la prima ondata si attenua, seguono altre due, più deboli, fino a quando un vaccino non è disponibile tre anni dopo l’insorgenza delle prime malattie.

Il rapporto del Bundestag descrive una pandemia mondiale causata da un virus di tipo SARS originario dell’Asia scoppiata in autunno/inverno e che si propaga diffondendosi in tutte le nazioni del mondo molto velocemente.

Un esempio attuale di patogeno emergente è un coronavirus, che non è strettamente correlato alla SARS-CoV. Questo virus è stato rilevato in sei pazienti dall’estate 2012, due dei quali sono deceduti (dal 26 novembre 2012) .15 Per la modellazione è stato utilizzato un modello SIR (suscettibile di infezione-recuperato-infetto) creato con il software Stata 12 -de. Il corso della pandemia è stato modellato sulla base della densità della popolazione.
Se si verificasse una simile pandemia, si dovrebbero prevedere tre ondate separate con un numero immensamente alto di vittime e gravi effetti su diverse aree protette per un periodo di tre anni