Non odiamo gli Ebrei, Kubrick era ebreo, sia lodato, e quanto seguirà dimostrerà al di fuori di ogni ragionevole dubbio che l’Odio non deve mai prendere il posto dell’Amore.

La promozione del film Eyes Wide Shut di S.Kubrick è stata focalizzata esclusivamente sul fatto che una coppia bianca sposata era stata scelta come protagonista principale del film, ignorando la storia reale, cioè il fatto che questo film esponeva la cabala globale ebraica conosciuta come gli Illuminati.

Nel 1999, il leggendario e mitico regista Stanley Kubrick pubblicò un film estremamente singolare, che sarebbe stato l’ultimo film che avrebbe diretto nella sua carriera.
In realtà, Eyes Wide Shut è stato il primo film di Kubrick in dodici anni, infatti il suo penultimo film è del 1987, ossia Full Metal Jacket, e solo il suo quinto film dal 1968, quando uscì il magnifico 2001: Odissea nello spazio.

Tuttavia già in Shining, Kubrick voleva darci qualche preview, notate l’analogia Gran Galà e Satana.

Kubrick morì in circostanze misteriose solo sei giorni dopo aver consegnato la copia finale del film alla Warner Brothers.

Eyes Wide Shut è pieno di simboli ed indizi che compongono come un biglietto da visita degli Illuminati, il gruppo sinarchico e oligarchico di sovrani globali, che credono nel dominio per diritto di nascita e che governano questo pianeta dal “pugno di ferro in un metodologia ristrettamente fascista di divisione e conquista , didide et impera, dal guanto di velluto nero”.

Tom Cruise Mapother IV e Nicole Kidman, i protagonisti, si sono sposati durante i tre anni necessari per girare il film, ma hanno divorziato subito dopo che il film fu completato. Entrambe le star hanno firmato un contratto a tempo indeterminato, in cui si sono resi disponibili per il tempo necessario a Kubrick al fine di completare il film. Infatti i 15 mesi delle riprese di Eyes Wide Shut sono inclusi nel Guinness Book of World Records, per le “riprese cinematografiche più lunghe e costanti” di qualsiasi film della storia di Hollywood, includendo una durata ininterrotta di 46 settimane. Inoltre, Tom Cruise è stato filmato 90 volte per girare una stessa scena, cioè mentre attraversa una porta, un altro singolo record.

Gli stupidi marxisti non capiscono questo film, per loro il film non dice niente, non fossero stupid non sarebbero marxisti, e solo gli stupidi possono infangare la memoria di uno dei più grandi ebrei e registi cinematografici mai esistiti. Stolti ignorantoni criminali.

Questo film è una metafora dei nostri tempi, la realtà o scontro che si affronta tra quelli che tra noi dormono e quelli che tra noi sono svegli, poiché il nostro mondo è caduto sotto l’influenza di forze molto oscure e molto malvagie.

I Protocolli sono reali, il Pizzagate è reale, gli Illuminati sono reali.

Nude Twilight – Crepuscolo Nudo

Il film appare ai neofiti come una storia sul sesso e la fedeltà coniugale, la monogamia e la fantasia sessuale, ma tutto ciò è solo uno specchietto per le allodole. Una delle scene memorabili del film è quella dove Nicole Kidman si spoglia davanti a uno specchio e una finestra, con le spalle alla telecamera, e poi ci sono i vari temi sessuali, come le prostitute, la pedofilia, il tutto rafforzato dalla canzone, riprodotta nella colonna sonora, di Chris Isaak, Baby Did A Bad, Bad Thing. Il testo parla di infedeltà sessuale e ha fornito musica adatta allo spogliarello della signora Kidman. Inoltre, poiché questa scena di apertura coinvolge sia una finestra che uno specchio, il film potrebbe essere descritto come una sbirciatina nella vita coniugale di una coppia, che è una sala di specchi.

Ma lo specchio, come l’uovo, è un simbolo dell’anima umana.

My God..is full of Stars. – Mio Dio..è pieno di Stelle

Dopo l’inizio del film, il Dr. William Harford e la sua adorabile moglie Alice partecipano a una festa di Natale tenuta da Victor Ziegler e sua moglie Ilona nella loro casa, e quel che attira l’ attenzione sono le strane decorazioni appese alle pareti. E’ tutto è nei dettagli.

Una stella a otto punte con un anello di Saturno intorno al centro.  I fiori illuminati sulla parete sono in realtà pentagrammi.

Alla festa di apertura nella casa di Victor Ziegler, Alice Harford incontra e balla con un uomo ungherese. Il nome di questo personaggio è Sandor Szavost. Questo personaggio condivide il suo nome con il creatore della Chiesa di Satana, Anton Sandor LaVey. Questa sarebbe un’accurata analogia, poiché i membri dell’élite globale sono tutti devoti a Lucifero o Satana. La loro religione è l’opposto di quella cristiana, il loro Dio è Lucifero, e il loro odio va al Dio dei cristiani, reo di aver abbandonato gli angeli caduti, quindi un Dio nemico.

Questo tipo di pensiero è estremamente contorto e rappresenta ciò che alcuni hanno chiamato inversione satanica — il male è bene, le bugie sono verità, la morte è vita e l’oscurità è la luce.

Through the Looking Glass – Attraverso lo Specchio

È un modo per dire che ciò che è sopra di noi nei cieli è lo stesso di ciò che risiede in noi nel corpo umano; un principio scientifico che ha dimostrato di essere vero fino al livello della fisica quantistica.

La trama di Eyes Wide shut si basa sul romanzo di Arthur Schnitzler del 1926 intitolato Traumnovelle (Dream Story). Stanley Kubrick voleva trasformare questa storia in un film fin dal lontano 1968, quando lesse per la prima volta la novella di Schnitzler, proprio mentre girava 2001: A Odissea nello Spazio.

La novella affronta problemi del mondo di oggi, come il problema di essere spiritualmente addormentati rispetto all’essere spiritualmente svegli. Quindi, mentre lo spettatore guarda il film, il pubblico è lasciato a chiedersi quali parti della storia sono reali e quali sono i sogni. Kubrick ha impiegato trent’anni per realizzare questo film, molto più di quanto ha impiegato un altro grande regista come Terrence Malick per i suoi film, e per tutti questi anni passati non vi è stato alcun interesse concorrenziale a girare un film su Dream Story.

Kubrick ha criptato molti messaggi già nei nomi dei caratteri del film, come scritto sopra, ad esempio, il nome del personaggio Dr. Bill (banconota) è un gioco di parole che non dovrebbe richiedere ulteriori spiegazioni, o Alice , dal romanzo di Lewis Carroll. Mentre il cognome Harford parrebbe essere preso dall’unione di Harrison+Ford. Comunque, chiamare la moglie del Dr.Bill Alice ricorda inconsciamente al pubblico lo strano viaggio di Alice “Attraverso lo specchio“, che è esattamente dove troviamo Alice nella schermata iniziale, cosa molto appropriata, in quanto questo film affronta questioni che circondano la realtà e il mondo dei sogni. La metafora della tana del coniglio è stata ampiamente usata nei mass media contemporanei americani, come nel film del 1999 The Matrix, che affronta anche molti di questi stessi temi della realtà rispetto ai sogni.

La Fine dell’Arcobaleno – Where the Rainbow ends

Alla festa di Natale, mentre sua moglie Alice viene avvicinata da Sandor Szavost, il dott.Harford viene portato via da due splendide modelle, e lui chiede loro dove lo stanno conducendo, e le modelle rispondono: “Alla fine dell’arcobaleno“. L’arcobaleno a sette colori è usato come dispositivo ipnotico. Douglas Monroe, nel suo libro di magia druidica, descrive l’arcobaleno nel seguente modo: “L’arcobaleno è un vero segno di magia, esiste in entrambi i mondi contemporaneamente!

Ma l’arcobaleno è anche un simbolo satanico.

Un’altra curiosità interessante è il nome della piccola figlia del Dr.Bill e Alice Harford, Helena, come Helena Petrovna Blavatsky, e dovrebbe anche interessare allo spettatore di questo film che l’edificio direttamente adiacente al negozio di costumi Rainbow è una massoneria Lodge, che può essere vista solo con la funzione ZOOM del lettore DVD.

Fidelio e le Sette Porte dell’Inferno

L’uso di Fidelio come password per entrare al ballo in maschera è un esempio di un dispositivo letterario noto come prefigurazione, un termine che si riferisce a indizi che forniscono un assaggio di ciò che verrà. Fidelio è la storia di una donna che salva suo marito dalla morte in una prigione politica. Il ballo in maschera è esattamente questo, poiché Harford viene minacciato e seriamente.

Il sommo sacerdote che esegue rituali di magia nera degli Illuminati veste di rosso, il colore che simboleggia la linea di sangue che è di fondamentale importanza, specialmente tra gli aristocratici di antiche casate nobiliari.
Proprio quando la sua situazione appare piuttosto cupa, il dottor Harford viene improvvisamente salvato da una donna misteriosa, che si sacrifica per lui all’ultimo momento.
Poiché gli Illuminati sono estremamente politici, si è trattato di un salvataggio da una prigione politica creata per il Dr. Harford.
Mentre il Dr. Bill Harford arriva al rituale mascherato, dà la password, Fidelio, che  è anche il nome dell’unica opera di Beethoven.
Deve passare attraverso sette persone per entrare in quello che Kubrick ha chiamato “L’ABISSO”, ossia le Sette Porte dell’Inferno – o i sette anelli che circondano l’Inferno di Dante :
Due uomini fuori da Mentmore Towers, un uomo alla porta principale, un uomo nel vestibolo (dove Harford dà la password una seconda volta), un altro che prende il suo mantello, mentre un altro uomo sta alla porta interna,e il settimo uomo mascherato in piedi direttamente fuori dal rituale stesso.

Into the Abyss – Dentro l’Abisso

La musica che viene riprodotta durante questa scena è estremamente inquietante ed è stata scritta ed eseguita da Jocelyn Pook, il motivo musicale per la scena era originariamente intitolata “Backwards Priests“, ma poi è stata reintitolata “Masked Ball“.
Questo pezzo può essere trovato nella colonna sonora del film, così come nel suo album intitolato “Deluge” (o alternativamente “Flood”).
Un motivo positivamente ossessionante e che crea una tensione indimenticabile. Superbo. Il canto è di un prete rumeno che dà una messa in latino.
La prima voce è profonda e bellicosa, ed è ovviamente la voce di un sommo sacerdote, poiché invoca una serietà alquanto inquietante al primo ascolto, e combinata con le visioni del film stesso.

Dopo esser stato riconosciuto, tradito dal tassista o non so come, il dottor Harford viene smascherato.

Nel trono del Sommo Sacerdote vestito di rosso c’è l’Uraeus, due teste di serpente sullo schienale della sedia, il simbolo malvagio di regalità che vuole spezzare l’infinito, o Ouroboros, e rimuovere la notte dal giorno.

L’Inganno di Alice – Alice’s Deception

Qualche scena dopo, Alice si sveglia durante il pieno della notte e trova la maschera di Bill sul cuscino accanto a lei. Questo fa sorgere interrogativi: Alice era al Masked Ball? Ciò viene un pò corroborato dalla descrizione di un “sogno” di Alice, in cui è stata posseduta da molti uomini che non conosceva, proprio come avviene durante il rituale degli Illuminati.

Il Palazzo dove si svolge il rituale è Mentmore Towers, proprietà dei Rothschild, la maschera utilizzata da molti invitati ricorda quella utilizzata dai dottori durante l’Epidemia della c.d. Morte Nera.

Figure incappucciate che indossano queste maschere ricordano quelle di uno spot televisivo IBM mostrato in televisione durante il 2003, dove un dirigente in difficoltà è inseguito incessantemente da “clienti difficili“.

Il nome di questa campagna pubblicitaria era..Dreams.

Ziegler rimarca a Bill che i nomi degli invitati alla “Celebrazione“, o chiamatela Messa Nera, sono nomi fuori dall’ordinario, gente potentissima, quindi il top mondiale al completo, ovviamente Rothschild e Windsor sono tra questi invitati.

Finale.

Kubrick è stato un grande, come ebreo non ha mai professato il giudaismo, anzi si guardava bene dal farlo, e nonostante in 2001:Oddissea nello Spazio siano state “avvistate” analogie con la religione giudaica, questo film sconfessa tutto quanto fu fatto precedentemente.
Kubrick ci ha voluto mettere in guardia dal male, e ci ha lasciato con un messaggio di speranza:
la famiglia è importantissima, l’amore di un marito e di una moglie, l’amore verso i figli, ciò che è di più sacro al mondo , ciò che permette di proteggersi, e andare avanti, poichè se si esula da questa condizione, da questo “amore” tutto ciò a cui si può andare incontro è solo Odio…o l’Orrore degenerato e crudele dell’Abisso Satanico.