Il Giorno più Oscuro del Giornalismo Mondiale

La Stampa Kikery ha negli ultimi anni incoraggiato l’arresto di Julian Assange, e per spiegare questo in primo luogo bisogna capire cosa è oggi il giornalismo.

E’ un servizio all’Ordine del tuo Editore che è invischiato in diverse Società per Azioni, per mantenersi a galla fa politica, fa lobbismo, difende gli interessi di classe e di casta.

Tutto, per metterla nel culo ai poveri, tutto per distruggere Identità, Tradizioni, svendere il passato, per cancellarlo, riscriverlo, far resuscitare i morti e assolvere i criminali.

Ecco cosa è il giornalismo oggi, è essere sguatteri al servizio dei Signori della Finanza, della Plutocrazia dei Banchieri.

Quando non sei un servo, sei un uomo libero, quindi sei pericoloso, sei…Julian Assange.

Julian Assange, scevro da qualsiasi interferenza del tipo descritta sopra, ha mostrato a questi servi della gleba cosa invece oggi può fare e deve essere la vera informazione, come deve essere la vera trasparenza dei Governi, ha dato una voce a quelli come me, a tutti coloro che hanno subito Giganti Ingiustizie fatte nello sporco nome degli affari e degli interessi degli (((Stati))), o Mafie, in ogni nostro Stato di Fatto e di Diritto.

Questi sono tempi bui, anche da prima che Assange sbucasse come una luce che fende l’oscurità della caverna più tetra e profonda in cui ci si trova relegati.

Nel 2009 conobbi Daniel Domscheit-Berg, uploadai in Wikileaks svariati documenti. A quel tempo il team di Wikileaks era in Islanda.

Nessuno più di quelli che hanno visto sorgere e che hanno alimentato l’ascesa di Wikileaks può capire lo stato d’animo che viviamo da quando abbiamo visto questo:

Il caso Assange è stato configurato sulla base di presunti crimini informatici quando nella realtà dei fatti è stato tutto puro giornalismo.

L’accusa di stupro in Svezia era una pura cazzata, un make-up per essere incastrato da sciocchezze bigotte e sciovinismo dozzinale sul sesso non protetto.

E queste nuove accuse dagli Stati Uniti che sostengono che lui abbia contribuito a hackerare computer governativi sono cazzate ancora più immense.

Tutto ciò che ha fatto è stato far girare un sito Web che ha pubblicato documenti pubblici riservati da informatori.

Il Video di Manning? Non ha messo in pericolo gli esecutori di quell’omicidio, lì configurato come “errore militare” poichè compiuto in un teatro di guerra, non ha svelato granchè che già non si sapesse, che già non si conosca come altamente probabile in un conflitto, cioè che degli innocenti vengano trucidati.

Se il Dipartimento di Difesa facesse ammenda dei propri errori, se avesse mostrato il filmato per far capire ai soldati di non esagerare con la paranoia allora non ci sarebbe stato nessun caso Manning e Assange.

Ma i Militari preferiscono occultare queste cose, specialmente in guerre, come quella in Iraq, completamente non giustificate con valide e pesanti ragioni.

Il militare è più istinto che ragione, anche per le situazioni che si trova costretto ad affrontare, quindi personalmente non punto il dito contro quei piloti che uccisero quei giornalisti, la situazione per loro era quello che era, anch’Io avrei potuto sbagliare, anche per questo quel video è solo acqua fresca. Niente di più. Ma il suo significato corrobora quanto appena scritto: non fate guerre con scuse banali volte a coprire ben altri tipi di piani che nulla hanno a che vedere con la Sicurezza Nazionale, anzi che metterebbero più a rischio questa, vedi la nascita dell’Isis.

Ecco il vero motivo che ha condotto Assange ad essere odiato dall’establishment Mediatico: il suo lavoro mette in imbarazzo gli sguatteri giornalisti, abili e grandi scrittori e reporter di fake news, vedesi caso CNN.

Così lo hanno preso di mira, lo hanno braccato, e alla fine lo hanno stanato, trattandolo in quel modo, gli stessi che hanno messo a ferro e fuoco villaggi con bambini, donne e anziani, gli stessi che hanno usato bombe al fosforo a Falluja e in Siria, un Governo TransNazionale, Giudeo-Cristiano, altrimenti noto come Deep State , Stato Profondo, o ZOG.

Il fasullo spettro politico della Sinistra Cultural Marxista lo sta mettendo in croce, si gusterebbero la sua condanna a morte e la sua esecuzione, sorseggiando, da buone vecchie vipere, un buon liquore, annebiandosi nel frattempo nella nebbia sprigionata dai sigari cubani ottenuti dal contrabbando, lo stesso sistema usato per vendere le armi agli africani, all’ISIS, e ovunque ci siano dei sottosviluppati pronti a combattere e morire per generazioni di generazioni.

Finendo Assange, queste Anime Nere, Mercanti Morte, e i loro sguatteri e ciarlatani cronisti pensano che non avranno più interferenze nel coprire meglio le loro bandiere false, i loro soprusi, nel perpetrare meglio le loro ingiustizie a discapito dell’Umanità.

Questi sono tempi di una distopia bizzarra e fantascientifica alla rovescia.

Non c’è niente di normale in tutto questo, solo una follia assassina che infetta con la corruzione le menti di milioni di individui e dei servi che li “informano” che si vuole far passare come la nuova “normalità” del XXI° secolo, o Nuovo Ordine Mondiale.

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.