Il Super Computer Z3

Il primo computer digitale elettromeccanico programmabile completamente automatico al mondo fu il tedesco Z3 o V3 di Konrad Zuse.
E fu il primo elaboratore o computer a supportare una guerra transoceanica su scala planetaria.
Il primo computer con una bse primordiale di I.A. , Turing completo, come HAL9000 o il WOPR di Wargame, fu NatSoc, o NazionalSocialista.

Lo Z3 fu costruito con 2.600 relè, implementando 22 bit, ed operando ad una frequenza di clock di circa 4 / 5 Hz .
Il codice del programma era memorizzato su una pellicola forata, i cui valori iniziali venivano inseriti manualmente.
Lo Z3 fu completato a Berlino purtroppo solo nel 1941 e per questo non era considerato vitale nel teatro delle operazioni, ma di certo si fosse avuto il tempo di prepararlo una decade prima, una serie di Z3 o Z4 e così via sarebbe non solos tata vitale ma fondamentale per vincere la guerra.

Ciò che inquieta è sapere che Konrad Zuse chiese al Governo tedesco finanziamenti per sostituire i relè con interruttori completamente elettronici, ma i finanziamenti furono negati.

Lo Z3 originale fu completamente distrutto il 21 dicembre 1943 durante un bombardamento alleato di Berlino .
Lo Z3 era originariamente chiamato V3 ( Versuchsmodell 3 o Experimental Model 3), ma fu rinominato per non essere confuso con le V-weapons tedesche.
Una replica completamente funzionante fu ricostruita negli anni ’60 dalla società Zuse, Zuse KG, ed è ora esposta permanentemente al Deutsches Museum di Monaco.
Nel 1998 si dimostrò che lo Z3 sfruttava al completo il test di Turing, cioè un criterio per determinare se una macchina sia in grado di pensare o meno, il che fa dello Z3 un computer con un modello di calcolo equivalente a quello dei computer di oggi tranne che nella praticità dell’interfaccia computer-utente di oggi.

Zuse passò al design Z4, che fu costruito pochi giorni prima della fine della seconda guerra mondiale.

Zuse aveva letto lo studio del francese Claude Shannon nel 1937 che aveva teorizzato di mappare l’algebra boleana su relè elettronici, cioè questa è stata la nascita del circuito digitale.
Zuse passò quindi dalla teoria alla pratica, sviluppando questa mappatura e dando vita al primo Z1 nel 1935.

Konrad Zuse ha ricordato nelle sue memorie: “Durante la guerra sarebbe stato a malapena possibile costruire dispositivi di archiviazione memorizzati efficienti in ogni caso.”

Specifiche dello Z3:
_Velocità media di calcolo: aggiunta – 0,8 secondi, moltiplicazione – 3 secondi
_Unità aritmetica: virgola mobile binario, 22 bit, somma, sottrazione, moltiplicazione, divisione, radice quadrata
_Memoria dati: 64 parole con una lunghezza di 22 bit
_Memoria di programma: nastro di celluloide perforato
_Input: numeri decimali in virgola mobile
_Uscita: numeri decimali in virgola mobile
_Input e Output sono stati facilitati da un terminale, con una tastiera speciale per l’input e una fila di lampade per mostrare i risultati
_Elementi: circa 2000 relè (1.400 per la memoria)
_Frequenza: 5,3 Hz
_Consumo energetico: circa 4.000 Watt
_Peso: circa 1 tonnellata (2.200 lb)

More:

http://dcis.inf.fu-berlin.de/rojas/reconstruction-of-konrad-zuses-z3-computer/

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.