Il Vero Significato dell’Estremismo in Europa

Qualche anno fa mi sono ritrovato a parlare con alcuni giovani clandestini immigrati nigeriani. Questi ragazzi erano molto sorpresi di come noi parlavamo “liberamente” delle Religioni, e mi dicevano che in Africa , tranne che nei luoghi dedicati al culto, non si parla di religione in nessun modo..perchè si viene uccisi.

Adesso quest’articolo del DailyStormer chiarisce ,attraverso l’intervista ad una africana ex-musulmana e trapiantata in Svezia, questo aspetto semi sconosciuto dell’integrazione e dell’estremismo dei gruppi radicali islamici in Europa che operano in maniera differente se non addirittura contrapposta rispetto a come sono abituati ad operare e professare nei loro continenti d’origine.

GATESTONE-INSTITUTE.

Mona Walter, 45 anni, è un'attivista svedese di Mogadiscio, Somalia. Nei primi anni '90, è fuggita come rifugiata in Svezia. Lì, abbandonò l'Islam e si convertì al cristianesimo. L'atto ha provocato critiche e minacce di morte. I media del mainstream la considerano una persona che lavora per la libertà religiosa. Altre organizzazioni la accusano di alimentare movimenti anti-islamici.
-Natalia Osten-Sacken: ho sentito le tue dichiarazioni stigmatizzare l'Islam come una cultura intollerante e odiosa. Se è così, perché non l'hai notato in Somalia?
-Mona Walter: Nel mio paese, avevamo la nostra cultura africana. La gente non tratta così tanto la religione. Non c'era la Sharia in Somalia, avevamo la nostra legge secolare. Siamo venuti qui come persone giovani e secolari. Vale la pena ricordare che appartenevamo alla fazione dei Sufi sunniti.
Quando venni dalla Somalia alla Svezia, ho vissuto un enorme scontro di culture, perché qui l'Islam è più estremo e fanatico che nel mio paese. Ciò che è molto importante ricordare è che siamo stati islamizzati dopo il 1991, qui in Svezia. In queste aree chiuse, i ghetti immigrati sono privati ​​della democrazia.
-Natalia Osten-Sacken:Islamizzata? Da chi?
-Mona Walter: Dagli Imam Alcuni provengono dalla Somalia, ma ce ne sono altri che fanno lo stesso nelle loro comunità di immigrati. Hanno viaggiato in Arabia Saudita, hanno studiato lì e dopo il loro ritorno, sono diventati i capi di queste aree . Controllano tutto e, soprattutto, le donne.
E questo è il motivo per cui il modello di integrazione della Svezia fallirà. Vale a dire, perché questi musulmani non si integrano affatto. Stanno aspettando il loro tempo. E un altro dettaglio interessante, questi sono progetti sponsorizzati dall'Arabia Saudita.

Mona Walter

Anglin:
Ciò significa che un ricco stato petrolifero con una lunga storia di sostegno all’Islam radicale ha ora un punto d’appoggio in Svezia.
Ecco la parte in cui dice che la Svezia è peggiore della Somalia.

Mona Walter:In Somalia, gli Imam estremi erano messi in prigione, ma qui fanno ciò che vogliono. Nessuno li controlla, nessuno controlla cosa stanno facendo. Costruiscono moschee, prendono soldi svedesi. Se vivi in ​​una tale comunità, allora non hai libertà. Questo vale soprattutto per le persone che hanno rifiutato l'Islam. Potrebbero persino essere uccisi per questo - cose del genere sono già accadute qui. Persino io, dopo aver respinto l'Islam, mi sono coperta con una sciarpa, perché ero spaventata. Tutto questo sta accadendo in Svezia, in un paese democratico dove ti dicono che hai il diritto al tuo corpo, alla tua opinione, alla libera scelta della religione.
Nella mia comunità, capita abbastanza spesso che ragazze e ragazzi siano vittime di stupri da parte di familiari o di un insegnante di religione. Succede anche qui in Svezia, e la famiglia e la comunità lo nascondono. Questi sono casi comuni, ma non sto dicendo che tutti lo facciano. Ho provato a riferirlo alle autorità preposte, ma nessuno ha reagito: tutti avevano paura di essere etichettati come razzisti.

Tutto ciò è credibile. Come scrivevo qualche post fa, Islamofobia è la parola in codice per “Mantenere e rispettare gli affari con i sauditi” usata dalle Elite Europee in affari con questi negri “emiri” da sabbia.

Ciò che interessa alle Elite non è sdradicare il razzismo, e i principi di uguaglianza e democrazia, ma non dispiacere i Sauditi.

I Sauditi oltre all’aver corrotto le Elite con i loro soldi , sporchi di petrolio e sangue, hanno preparato un piano totale per quei giorni quando il loro lurido petrolio finirà, i Sauditi, e le sanguinarie ed estremiste fazioni sunnite radicali, ci sostituiranno in Europa. Sta già accadendo: in Belgio, in Francia, in Inghilterra, in Svezia, sotto gli occhi di tutti, sotto tutti noi paralizzati da false etichette buoniste, multiculturali, cultural marxiste, liberali, e…democratiche.

La mia gente non è contro l’Islam, non vuole uccidere nessuno, vuole solo vivere in pace nelle proprie terre, ma le Elite che ci comandano hanno altri progetti per noi che non riguardano il nostro futuro, ma semplicemente guardano ad un futuro senza più problemi per i loro affari, cioè un futuro dove noi bianchi, europei e cristiani, non esisteremo più come maggioranza ma diventeremo, come già lo stiamo facendo, la minoranza oppressa.

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.