La Vera Storia dei Campi di Concentramento – Prima Parte

This disconsolate Japanese prisoner of war sits dejectedly behind barbed wire after he and some 306 others were captured within the last 24 hours of the Okinawa battle by Sixth Marine Division. Okinawa, June 1945. A. F. Hager, Jr. (Marine Corps)
Exact Date Shot Unknown

I campi di concentramento non furono invenzioni o misure adottate solo dal Terzo Reich. Queste forme di prigionia di massa per elementi estranei al – e nemici del- corpo dello Stato (Nemici Alieni) – venivano già adottate fin dal 1800, e durante e dopo la Seconda Guerra a farne le spese furono soprattutto Italiani, Giapponesi e proprio i Tedeschi…

Nel 1896 gli spagnoli praticarono la misura restrittiva del concentramento contro la popolazione cubana, nel 1899 gli statunitensi fecero altrettanto contro i filippini, nel 1900 gli Inglesi applicarono questa repressione contro i boeri, come nel campo di Krugersdorp, i boeri furono lasciati nelle tende a morire di fame.

Menzioniamo appena i Gulag e l’Holodomor, poichè meriterebbero enciclopedie dedicate per descriverne le atrocità,
e giungiamo al decreto presidenziale di quel porco ipocrita del Presidente Roosevelt, in cui ratificò l’ordine immediato per l’internamento [Ordine Esecutivo 9066, 19 Febbraio 1942] in aree militari di individui estranei al corpo dello Stato, definiti “nemici alieni”.
Tuttavia la pratica di recludere in campi di prigionia Italiani, Tedeschi e Giapponesi incomincio’ ben prima del 1942, nel 1941 i rastrellamenti erano già in pieno svolgimento.

Tuttavia, i campi di prigionia più disumani furono attuati nel cuore dell’Europa, centinaia di migliaia di soldati tedeschi furono lasciati in aree aperte, prive di protezioni dalle intemperie, all’acqua, al sole, al ghiaccio, e prive di viveri e altri servizi minimi assistenziali. Morirono come mosche. Di questi ragazzi, delle loro morti disumane e deliberatamente inflitte nessuno scrive o parla..

Nessuno parla dei Processi di Norimberga come dovrebbe, dove ebbero luogo processi sommari, senza prove, senza contradditori, dove la cosa che risalta di più e’ l’agghiacciante freddezza di tutti i bastardi coinvolti in questa macchina mietitrice di morte, e di profonde ingiustizie, e la stessa freddezza di chi non parla su come anche ai bambini soldato del Terzo Reich… venne data sentenza di morte ed ergastoli: a 12 ragazzini di 12 anni. Questi bambini subirono processi e condanne all’ergastolo da parte delle corti marziali statunitensi.
Due membri di 16 e 17 anni furono condannati a morte alla fine del Marzo del 1945 e giustiziati il 5 di Giugno dello stesso anno.

La Democrazia Alleata era stata sancita senza perdono dentro l’Europa Cristiana e Gentile.

***
Special:Eisenhower’s open-air death camps

La storia non raccontata dei campi di concentramento sui prati del Reno di Eisenhower:

Una politica deliberata di sterminio delle forze tedesche ad opera degli Alleati nella Germania del dopoguerra (Rheinwiesenlager).

Documentario completo, oltre a ulteriori informazioni di base e un memoriale per le vittime.

Un film in lingua tedesca, tradotto in inglese, rieditato, narrato e pubblicato da Justice for German: http://justice4germans.com

Parte 1

Il documentario in lingua tedesca “Rheinwiesenlager” tradotto in inglese, con ulteriori informazioni e interviste (50 minuti ) Parte 2 Deanna Spingola legge un capitolo del suo libro che tratta l’argomento di questi campi e fornisce ulteriori informazioni di base sugli autori e sulle loro politiche (30 minuti) Parte 3 Una Marcia commemorativa per le vittime di questi campi tenuti a Remagen, in Germania 2011, anche tradotto / narrato in inglese (10 minuti) NOTA: Il tema musicale (nel segmento di apertura) è chiamato “Recurrence” di J. Belenger e incluso con il suo permesso.

Sito Web: http://justice4germans.com/

***

FOTO DEI GIAPPONESI SUL SUOLO AMERICANO IN MARCIA VERSO I LAGER STATUNITENSI:

ALTRE FOTO QUI: https://mashable.com/2016/10/09/japanese-american-evacuations/

E i Cinegiornali dell’Epoca:

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.