SOURCE.NATIONAL.VANGUARD.

Una famiglia BIANCA SUDAFRICANA si e’ vista negare la sua richiesta di “Rifugiati in Canada”.


Eric e Sonia Endre erano agricoltori in Sud Africa e avevano visitato dei loro parenti in Canada nell’Aprile 2016 accompagnati dai loro due figli e da due nonni.
Dieci giorni dopo hanno fatto una richiesta di Rifugiati in cui hanno fatto riferimento a numerosi furti violenti e incidenti minacciosi subiti nel loro paese d’origine. La loro richiesta era basata sulle accuse secondo cui, essendo bianchi, erano presi di mira dalla maggioranza nera.
Tale richiesta è stata negata dal Consiglio per l’Immigrazione e i Rifugiati del Canada (IRB) che ha stabilito che la Razza non era un problema e sembrava probabile che fossero stati scelti a caso e i furti e tentativi di furto fossero motivati dalle condizioni economiche e non dalla razza.


Gli Endre hanno fatto appello al Tribunale federale dicendo che l’IRB non ha considerato il pericolo per i propri figli.
Tale appello è stato respinto, così come tutte le richieste dal Sud Africa di quest’anno.
Un caso simile nel 2008 in cui l’asilo è stato inizialmente concesso a Brandon Huntley, ha suscitato una forte reazione diplomatica da parte del governo sudafricano che minacciava il peggioramento delle relazioni tra i paesi se la decisione fosse confermata. Di conseguenza, all’IRB è stato ordinato di riesaminare la sua decisione.

“I sudafricani neri stanno perseguitando un gruppo di sudafricani bianchi e sei quasi imbarazzato a dirlo, per paura di essere etichettato come razzista a causa della brutta storia dell’Apartheid contro cui tutti erano contrari. Ma la realtà è la realtà. I “cattivi” bianchi sono presi di mira a causa della razza e la legge dello status di rifugiato in Canada dovrebbe essere applicata a loro, non diversa da qualsiasi altra razza perseguitata in nessun altro paese senza riguardo per la correttezza politica. “- Rocco Gilati, avvocato coinvolto nel rifugiato senza successo reclamo da White South African Brandon Huntley

Il direttore delle operazioni dell’agricoltura Dr Jack Armor è citato nell’Huffington Post, dove afferma che i crimini sono commessi dalla disuguaglianza, dalla povertà e dalla disperazione. …

Il Presidente Sudafricano Jacob Zuma. In almeno due occasioni, tra il 2010 e il 2012, ha cantato pubblicamente una canzone nera rivoluzionaria dove si menziona letteralmente: uccidere il boero, incidenti “politici” che hanno accresciuto notevolmente le tensioni razziali nel paese.