Ragnhild Tregagås o Tregagás era una donna norvegese di Bergen.
Tra il 1324 e il 1325 fu accusata e condannata per aver esercitato stregoneria.
Fu condannata a un rigido digiuno e un pellegrinaggio di sette anni in luoghi santi fuori dalla Norvegia. Il processo contro Ragnhild Tregagås è l’unico riguardante stregoneria che si conosca nella Norvegia medievale, ha avuto luogo 250 anni prima che iniziasse la vera caccia alle streghe in Norvegia.

Documenti di prova forniscono un incantesimo usato dall’imputata Ragnhild Tregagås per porre fine al matrimonio del suo ex amante, un uomo di nome Bárd.
L’incantesimo contiene una menzione della valchiria Göndul che viene “mandata via”:

Manda via da me gli spiriti di (la valchiria) Gondul.
Possa morderti prima nella schiena.
Possa morderti una second volta nel seno.
Possa il terzo portare l’odio e l’invidia su di te.

RUNIC AMULETS AND MAGIC OBJECTS:

https://books.google.it/books?id=hx7UigqsTKoC&printsec=frontcover&source=gbs_navlinks_s&redir_esc=y#v=onepage&q&f=false