IL CANALE DI SUEZ E I ROTHSCHILD

I britannici ridussero propositatamente alla fame gli egiziani, al fine di rompere la loro economia e prendere il controllo del Canale appena costruito e finanziato dai Rothschild.


I debiti esterni hanno costretto il successore di Said Pasha, Isma’il Pasha, a vendere la quota del suo paese nel canale con l’aiuto di Yacoub Cattaui e Lionel de Rothschild di cui era amico personale per £ 4.000.000 (circa £ 89.1 milioni nel 2017) al Regno Unito nel 1875, ma gli azionisti francesi detenevano ancora la maggioranza. Lionel de Rothschild accettò di sottoscrivere il prestito per il governo britannico dopo che Yacoub Cattaui negoziò i termini e finanziò la transazione a nome dell’Egitto con il primo ministro Benjamin Disraeli, amico personale di Yacoub Cattaui e Lionel de Rothschild. Tuttavia, il primo ministro fu in seguito accusato da William Ewart Gladstone di minare il sistema costituzionale britannico, perché non aveva fatto riferimento, né ottenuto il consenso dal Parlamento quando acquistava le azioni con i finanziamenti dei Rothschild.

La Convenzione di Costantinopoli del 1888 dichiarò il canale una zona neutra sotto la protezione degli inglesi, che avevano occupato l’Egitto e il Sudan su richiesta di Khedive Tewfiq per sopprimere la rivolta Urabi contro il suo dominio. La rivolta andò avanti dal 1879 al 1882. Come risultato del coinvolgimento britannico dalla parte di Khedive Tewfiq, la Gran Bretagna ottenne il controllo del canale nel 1882. Gli inglesi difesero il passaggio strategicamente importante contro un grande attacco ottomano nel 1915, durante il Primo Mondo guerra. Sotto il trattato anglo-egiziano del 1936, il Regno Unito mantenne il controllo sul canale. Il canale era di nuovo strategicamente importante nella seconda guerra mondiale 1939-1945, e i tentativi italo-tedeschi di catturarlo furono respinti durante la campagna del Nord Africa, durante la quale il canale fu chiuso alle spedizioni dell’Asse. Nel 1951 l’Egitto respinse il trattato e nell’ottobre del 1954 il Regno Unito accettò di rimuovere le sue truppe. Il ritiro è stato completato il 18 luglio 1956.

I Rothschild una banca internazionale con filiali familiari a Londra, Parigi, Vienna, Francoforte e Napoli all’epoca, e la stessa epoca di imperi nazionali in competizione. I Rothschild nascosero la loro vera intenzione di guadagnare due volte, una volta sulla costruzione e una volta sul controllo del Canale di Suez nel 1875.

Benjamin Disraeli, un amante del Medio Oriente e l’imperialista che fece imperatrice la Regina Vittoria dell’India, succedette al liberale Gladstone come primo ministro nel 1874. L’amico intimo di Disraeli e confidente politico era guarda caso un certo Lionel de Rothschild.

Nel Novembre 1875 Khedive dell’Egitto, costretto dal debito enorme, volle vendere le sue azioni, 176.602 su 400.000 azioni totali, nel Canale di Suez per pagare gli interessi sul suo grande prestito europeo, che rappresentava il 55% delle sue entrate. Se vendesse ai sindacati francesi in competizione a cui li stava offrendo, i francesi potevano tagliare l’Impero britannico in due. Il 15 Novembre Disraeli ascoltò tramite la Rothschild e la Oppenheim Banks della vendita. Il Khedive accettò una vendita britannica poiché lui , dissero, non voleva un monopolio francese nell’area.

Disraeli, scarabocchio’ alla Regina, “Vostra Maesta’ ho appena il tempo di respirare a malapena. Ma la cosa deve essere fatta “, ottenendo l’accordo di un Governo meno entusiasta. Tuttavia al Cancelliere fu accordato un permesso in solitaria dalla Bank of England ad una somma veramente grande. Inoltre, più la Regina era entusiasta, meno il Foreign Office lo era. Disraeli e l’acquisito ai punti della miralanza barone Lionel de Rothschild, mossero il loro prestito di 4.000.000 di sterline, tra uno champagne ed un altro, e sottoponendolo al 2,5% di commissione.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s