OVUNQUE LUI SIA

Ci raccontano e spiegano con “vibrante forza” che i “poveri” somali fuggono dalla guerra ed attraversano rischiando la loro vita , dopo averla rischiata in guerra, il mediterraneo per … ?

Per stuprare una giovane donna partoriente in Italia con astuzia da film “snuff” porno.

E non possiamo opporci a questa che e’ una conclamata menzogna poiche’ ci accusano di “populismo”, cioe’ come accusare San Pietro di essere un Cristiano o Galileo di essere un eretico, e via dicendo.

FONTE.DAILY.MAIL.

Una donna è stata aggredita sessualmente mentre aspettava di partorire in un ospedale di Roma, da un somalo che aveva rubato un'uniforme da infermiera per infiltrarsi nel reparto di ginecologia.
L'aggressore, un somalo di 38 anni, è entrato nella sala parto, dove ha tastato le cosce e i genitali della donna e ha iniziato a masturbarsi alacremente.
La vittima di 43 anni ha respinto il suo aggressore, urlando al contempo aiuto e il personale dell'ospedale è venuto in suo aiuto.

Grazie Renzi, Alfano, Lorenzin, Mogherini, Boschi, Pinotti, Boldrini.
Tutto cio’ non e’ populismo, e’ solo un caso, tra migliaia di simili.
Un caso che auguriamo alle vostre figlie, nipoti, colleghe ed amiche.
Anche loro devono provare il gusto “vibrante” ed “altalenante” della diversita’ e del multiculturalismo, della fratellanza cristiana, l’umanita’ di un Non Stato, senza confini, senza barriere, dogane, muri, protezioni, l’amore di uno Stato Non Populista, non Nazionalista, non Dittatoriale.

Potremmo considerare il caso che un giorno non lontano i cittadini italiani fuggano da questa “guerra” portata liberamente in casa loro da sovrani filantropi e geniali, che accusando i nazisti, i fascisti e i nazionalisti vari, vi “permettono” di farvi abbracciare dall’amore di questi stranieri, dalla pulizia dei rifiuti, dalla malattie sempre piu’ diffuse che vi aiutano a rinforzare i vostri anticorpi e a rinforzare i depositi finanziari delle gia’ potenti case farmaceutiche.

Un vero e vibrante ecosistema marxista che dice No all’Odio e sì all’amore…somalo, ovunque un somalo sia.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s