GIUSTIZIA RAZZISTA

Molti ricorderanno di Guerina, la concierge uccisa dal prete nero (o negro, affronteremo la validita’ di questa parola in un imminente articolo-saggio, n.d.R.), adesso condannato in appello a 25 anni di carcere. L’Africano dopo la condanna , in secondo grado, ha indirizzato un’accusa ai giudici, rappresentanti del popolo italiano, un’accusa ben precisa, etichettandoli come “razzisti”. Ma certo…

FONTE.LA-REPUBBLICA.

La rabbia del sacerdote congolese: "Sentenza razzista". Per Alabi Gratien due anni in meno di carcere rispetto al primo grado per l'omicidio della cinquantenne scomparsa nel 2014 nell'aretino. Il corpo della donna non è mai stato ritrovato.
Caso Guerrina, pena ridotta in appello per Padre Graziano: condannato a 25 anni
E' rimasto in aula fino all'ultimo, fino a quando i giudici non hanno letto il nuovo verdetto, fino a quando non si è ritrovato di nuovo condannato. Padre Graziano, il sacerdote congolese accusato dell'omicidio volontario e dell'occultamento del cadavere di Guerrina Piscaglia, è stato condannato dalla corte d'assise d'appello di Firenze a 25 anni di carcere. Con questa sentenza la corte ha parzialmente riformato il verdetto di primo grado, che aveva inflitto una pena al religioso di 27 anni.
Nelle motivazioni della sentenza di condanna, la Corte d'assise di Arezzo aveva sostenuto che padre Gratien Alabi uccise Guerrina Piscaglia lo stesso giorno in cui scomparve da casa mentre si stava avviando verso la parrocchia di Ca' Raffaello, e lo fece "per paura di uno scandalo", dal momento che la donna era innamorata di lui in modo "sofferente e anomalo".

In gioventu’ mi raccontavano di come le ricche donne europee di una certa eta’ , ormai appassite ma pur sempre vogliose e desiderose, prendessero sovente l’aereo e si recassero in Africa, in hotel attrezzati ed organizzati per il loro soggiorno e la loro vacanza di sesso con i mandingo, gli unici in grado di avere rapporti sessuali con queste donne ormai flaccide e provate dall’eta’.
Guerina purtroppo non godeva della stessa ricchezza di queste donne, non aveva la stessa disponibilita’ finanziaria per viaggiare e godere dei piaceri sessuali forniti da congolesi, nigeriani, e mandingo vari. Ma aveva trovato il suo tenero amante nel prete della parrocchia che serviva come donna delle pulizie: una Perpetua sui generis intricata in una sorta di romanzo alla Uccelli di Rovo. Ma ben presto questo suo romanzo sdolcinato e’ finito. Le donne bianche europee hanno una visione del mondo offuscata dai contenuti malevoli ed ingannatori di tutta questa letteratura da soap opera televisiva cultural marxista che fornisce loro input come : sono come noi o meglio di noi, non c’e’ nulla di male a mischiare le razze, e’ possibile vivere i sogni, anche i ricchi piangono, etc. Ecco perche’ Guerina pensava di non correre rischi, il suo mandingo forse l’avrebbe pure sposata, sarebbe fuggito con lei per vivere una lunga storia d’amore. Ma l’Africano sconosce queste soap opere e romanzi per citrulli.
Il corpo di Guerina non sara’ mai ritrovato, e noi sappiamo perche’.
Guerina e’ stata cucinata e mangiata da quel mostro, da quello che nella sua mente, ormai viziata per colpa di ingannevoli messaggi mediatici, era diventato il suo gioiello nero promesso con l’uccello di rovo, lo stesso mostro, che ancora vediamo NELLE NOSTRE AULE DI TRIBUNALE E DI CORTE con l’abito da prete nonostante due sentenze di condanna, lo stesso INFAME ASSASSINO che ora CI ACCUSA di razzismo, a noi Italiani.
Questo e’ il loro firewall, il firewall di individui che non hanno nulla a che spartire con la nostra civilizzazione ed il nostro continente: accusarci di razzismo quando sono stati colti con le mani nel sacco, forti di tutta quella massa di stupidi ed inetti bianchi marxisti che infoltisce le loro fila e giustifica la loro invasione e i diritti che noi bianchi stiamo cedendo loro senza colpo ferire. Ecco perche’ quel negro non e’ il solo che dovrebbe essere condannato a marcire in carcere.

Oggi la favola di Cappuccetto Rosso e il Lupo Cattivo puo’ assurgere ad un vero significato globale: e’ realta’, e’ cio’ che accade e continuera’ ad accadere se la nostra societa’ ormai sotto scacco non finira’ di essere ingannata e smettera’ di moto proprio di accettare il carnefice inganno marxista.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s