OCCUPARSI DELLA LOBBY EBRAICA

E’ stata appena appena scoperta una lettera che rivela come il Principe Carlo del Regno Unito abbia addossato ancora una volta i problemi del Medio Oriente al “flusso di Ebrei stranieri” in Israele nel corso del XX* secolo.

In precedenza avevamo scritto di Charles e di sua nonna sepolta in Israele. Ma non conoscevamo ancora la vera natura pienamente NazionalSocialista del Principe.

E’ ora di scoprirla attraverso le sue stesse parole.

La lettera fu scritta per un amico sudafricano nel 1986 ed e’ stata scoperta in un archivio pubblico dal quotidiano Mail on Sunday, la lettera invita anche gli Stati Uniti a “limitare la lobby ebraica”.

L’ amico sudafricano di Charles e’ l’esploratore Laurens van der Post.
La lettera narra del suo viaggio in Medio Oriente con la principessa Diana, un viaggio che lo ha aiutato “a comprendere meglio il punto di vista [arabo] riguardo Israele. Come non mai, ho capito che [essi, gli Arabi] vedono Israele come una colonia statunitense “.

“E’ da apprezzare che gli Arabi e gli Ebrei erano originariamente un popolo semita, per questa ragione purtroppo l’afflusso di Ebrei Stranieri Europei (soprattutto dalla Polonia, dicono) (cioe’ gli Ashkenazi, n.d.T.) ha contribuito a causare grandi problemi”, ed ha aggiunto: “So che ci sono tante questioni complesse, ma come può mai finire il terrorismo a meno che le sue cause non siano del tutto eliminate?”.
“Certamente un Presidente Americano deve avere il coraggio di alzarsi e di occuparsi della lobby ebraica negli Stati Uniti? Devo essere ingenuo, suppongo!”.

Stephen Pollard, redattore della Cronaca ebraica di Londra, ha dichiarato al Mail che i commenti di Charles sono “mentalmente sconvolgenti”, aggiungendo che la lettera mostra “ciò che tutti hanno sempre detto e cio’ che l’aristocrazia britannica in realtà pensa”; l’idea che gli Ebrei fossero una sorta di stranieri che non avevano posto reale in Israele finché non abbiamo deciso di renderla la loro patria.

Nel XX° secolo, Milioni di Ebrei sono arrivati in Israele dall’Europa e dal Medio Oriente. Durante gli anni ’30 e ’40, molti Ebrei sono stati espatriati legalmente grazie ad Adolf  Eichmann ed al Terzo Reich, tedeschi ed ebrei collaborarono tra il 1938 ed il 1939 al fine di svuotare l’Europa dalla loro ingombrante presenza, e la cosa funziono’, piu’ di centomila ebrei trovarono una nuova patria in Palestina, ma il Governo Britannico blocco’ dopo poco tempo il progetto, sapeva che tutti quegli ebrei in Palestina avrebbero chiesto indipendenza e Stato di lì a poco. Furono bloccati così dal Governo Inglese e in moltissimi furono rispediti senza pieta’ in Europa.

Nessun membro della famiglia reale britannica ha mai visitato Israele da quando lo Stato Ebraico fu fondato nel lontano 1948.

Il Principe Carlo , tuttavia, ha visitato Israele per i funerali dell’ex primo ministro israeliano Yitzhak Rabin e Shimon Peres (e come scritto precedentemente, ha anche anche visitato segretamente la tomba di sua nonna), ma non ha incontrato nessun funzionario israeliano.

Il Principe è stato invitato in Israele questo mese per commemorare la dichiarazione Balfour, cioe’ l’approvazione del 1917 del Governo Britannico per una patria ebraica in Palestina, ma secondo il quotidiano Sun, l’Ufficio estero britannico ha declinato l’invito poiche’ il viaggio “puo’ sconvolgere le Nazioni Arabe della Regione che ospitano regolarmente i Reali del Regno Unito”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s