GRATA MORTEM

Un tunisino e’ caduto , o si e’ lanciato, da una terrazza sopra la Cattedrale di La Spezia , e gli internauti / italiani, gioiscono, perche’ ?

Fonte_

http://www.ansa.it/liguria/notizie/2017/08/05/immigrato-cade-e-muore-web-si-scatena_6c687a6b-35ef-4c35-9622-8557f5ee56f5.html

‘Uno di meno’, ‘Nella bara ci finiamo noi se continuano ad arrivare barconi’, ‘Uno di meno da mantenere’.

Non si capisce se il maghrebino, musulmano, tunisino, arabo, etc.

sia stato spinto , o si sia lanciato, o abbia perso l’ equilibrio,

ma si capisce ed e’ chiaro che NESSUNO TOLLERA PIU’ QUESTI -DIVERSI-.

Siamo tutti stanchi gia’ per la crisi atavica della nostra economia, vessati da mille ingiustizie e problemi, mafia, criminalita’, tassazioni pesanti, inquinamento, servizi carenti, marxismo strisciante, che il problema piu’ grosso di tutti, che comanda tutti gli altri problemi, e’ arrivato a mietere veleno nelle nostre vite: L’ IMMIGRAZIONE SENZA REGOLE.

BASTA.

La gente si difende anche così, godendo della morte di un IMMIGRATO , forse illegale e clandestino, arabo, non cristiano, come quello spiaccicato al suolo e crepato.

La gente capisce che non puo’ vivere con questi individui non cristiani, non italiani, non europei, e vedendone anche uno morto si rallegra per il seppur piccolo spazio guadagnato PER RESPIRARE in senso lato, per , in ultimo ma non da meno, PER SOPRAVVIVERE.

Ma c’e’ di piu’.

FONTE_

Dei Soldati a Napoli stavano perquisendo un altro di questi immigrati, diversi, musulmani, maghrebini, forse era un presunto terrorista, e che succede ? Come se fossimo in Iraq o in Syria, i nostri militari vengono circondati e il loro indiziato viene loro sottratto da una folla di suoi simili, immigrati, irregolari e clandestini.

Anche in questa occasione sui social i veri Italiani si sono indignati per come quel “coso” e’ stato strappato via dalla mano militare CHE DEVE ESEGUIRE I CONTROLLI , ma mi rammarica sapere che altri c.d. italiani hanno difeso quel “coso” , forse un terrorista, forse qualcuno che PUO’ METTERE A REPENTAGLIO LA VITA -ITALIANA- DI CHI LO DIFENDE.
Questa e’ la vergogna, non e’ vergogna chi gode della morte di -diversi-  venuti qui senza carte in regola per seminare la nostra di morte.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s