Sono al limite delle lacrime quando arriviamo al Zyklon Bar poiché sono positivamente convinto che non ci metteremo a sedere, ma improvvisamente scopro che il tavolo è buono e il sollievo mi lava come un’ondata impressionante alta cinque metri. DeLaVandal conosce il maître e anche se abbiamo fatto le nostre prenotazioni da un taxi solo pochi minuti prima di arrivare, siamo immediatamente passati oltre il bar sovraffollato nella sala da pranzo principale , rossa e luminosa, e ci siamo seduti in un ottimo tavolo per quattro.

Le cose sembrano andare avanti senza problemi. Il maître ha inviato oltre quattro antipasti in omaggio ma comunque ordiniamo le bevande. Spartacus sta giocando con un “White Rider” attraverso gli altoparlanti, la nostra cameriera è un po’ troppo giovane ma simpatica e anche Valkyrian e DeLaVandal sembrano rilassati anche se odiano il posto.

Il maître si ferma a salutare DeLaVandal, poi nota che non abbiamo il nostro antipasto gratuito e scappa prima che qualcuno di noi possa fermarlo. Non sono sicuro di come DeLaVandal conosca bene la gestione e mi pesa un po’, ma decido di fare punteggio mostrando a tutti il mio souvenir dalla Polonia. Lo tolgo dalla borsa a tracolla di pelle e lo schiaffo sul tavolo, aspettando le reazioni.

Che cosa è questo?” dice DeLaVandal in maniera non del tutto apatica.

“Nuovo sapone di Ebreo.” Cerco di agire in modo casuale, ma sto sorridendo con orgoglio. “Cosa ne pensi?”


“Woa”, dice DeLaVandal, sollevandolo, accarezzandolo con il dito sui bordi e sinceramente impressionato. “Molto bello.“, e lo consegna a Valkyrian.

“La scorsa settimana l’ho preso a Auschwitz-Birkenau”.

“Il colore e’ cool”, dice Valkyrian, studiando minuziosamente bene quella saponetta.

“Questo è beta-carotene”, sottolineo. “E il font usato per la scritta è qualcosa che si chiama Sephardic Rail.”

“Sephardic Rail?” Chiede DeLaVandal.

“Si. Non male, eh? ”

“È molto bello, McLeane,” dice DeLaVandal con riserva, “..Ma non è niente …”,

Svela un fazzoletto con su una svastica cucita e tira fuori qualcosa. “Guarda questo.”

Tutti si appoggiano e ispezionano il sapone di DeLaVandal, e dicono tranquillamente: “È veramente bello…“. Un breve spasmo di gelosia mi attraversa quando noto l’eleganza delle sue tonalità, l’omogeneità dei suoi globuli grassi…

Stringo il pugno quando DeLaVandal afferma intimamente: “Fatto da un culo ungherese alla fine del secolo …”, e mi rivolge la domanda: “Cosa ne pensi?

“Bello,” mi graffio nervosamente, ma riesco ad annuire, mentre arriva il cameriere che ci porta quattro Red Bull.

“Gesù” dice Valkyrian, tenendo il sapone su fino alla luce, ignorando le nuove bevande. “Questo è davvero super. Come si fa da una cosa brutta ad ottenere qualcosa di così gustoso e fine ? “.

Sto guardando il sapone di DeLaVandal e poi il mio e non riesco a credere che in realtà quello di DeLaVandal è migliore. Frizzante, sorseggiamo la bevanda e poi respiriamo profondamente.

“Ma aspetta” dice Valkyrian. “Non avete ancora visto …” , Tira fuori da una tasca interna della camicia e lentamente, e drammaticamente trasforma il nostro controllo e continua…: “Il mio…”.

Devo ammettere che e’ …magnifico….

Improvvisamente il Ristorante sembra lontano, silenzioso, il rumore lontano come il fischio di un treno per il Nord in una profonda notte invernale, un rumore senza senso, rispetto a questo sapone, e tutti sentiamo le parole di Valkyrian: “Estratto dal culo di un rabbino santo della Germania”.

“Merda santa”, esclama DeLaVandal. “Non ho mai visto niente di simile……”

“Bello, molto bello”, devo ammettere. “Ma aspetta. Vediamo il sapone di Spartacus.”

Spartacus lo estrae e, anche se agisce inoffensivo, nessuno può ignorare la sua sottile colorazione off-white, lo spessore di gusto. Oh mio Dio, ne ha addirittura uno con uno script runico….

“Bello, eh?” Il tono di Spartacus suggerisce di capire che sono geloso. “Sì,” dico in modo offensivo, dando via il sapone e non dico nulla, ma ho difficoltà a deglutire. “Da chi lo hai comprato?”

“No, non l’ ho comprato,” dice Spartacus. “Ho gassato il kike da solo. Ho lavorato il suo grasso usando una macchina per rendering che ho acquistato da Dolce & Gabbana”.

Un timore silenzioso impugna sinistrosamente il tavolo. Spartacus sembra compiaciuto. DeLaVandal si allontana, con una e-sigaretta in mano. La mia gelosia sta diventando sempre più difficile da sopprimere.

“C’e’ qualcosa di sbagliato, Flint?”, dice Spartacus, “Stai sudando…”

Senza pronunciare una parola, mi alzo dalla mia sedia e mi dirigo verso l’uscita.

“Dove vai?” Dice Spartacus. “Sono solo le 21….”.

Riprendendo la mia compostezza, mi rivolgo al tavolo. “Devo restituire qualche accessorio delle SS”, dico, poi lascio mentre accartoccio il mio giubotto di cotone a doppio petto Valentino Couture ($ 14,088).


REFERENZE:

https://encrypted.google.com/search?num=100&newwindow=1&safe=off&site=&source=hp&q=jewish+soap+a+myth&oq=jewish+soap+a+myth&gs_l=hp.3..0i22i30k1.989.4928.0.5192.21.19.1.0.0.0.321.2818.0j11j2j2.15.0….0…1.1.64.hp..5.15.2550.0..0j35i39k1j0i131k1j0i20k1j0i20i46k1j46i20k1.GEgpsgiSbMo

http://www.jewishvirtuallibrary.org/the-soap-myth

https://en.wikipedia.org/wiki/Soap_made_from_human_corpses (LINK NON TRADOTTO IN ITALIANO PERCHE’ IN ITALIA LA VERITA’ NON E’ AMMESSA, SOLO LE BUGIE SONO AMMESSE DA ZOG)

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Soap_Myth