I DIARI DI TURNER

I Diari di Turner è un romanzo del 1978 di William Luther Pierce (fondatore della National Alliance), pubblicato sotto lo pseudonimo “Andrew Macdonald”, e includono la memorabile frase: The Day of the Rope – il Giorno della Corda.

Sono una risposta alla domanda:

What will you do when they take away your rights?

Cosa farete quando vi porteranno via i vostri diritti ?

I Diari di Turner raccontano di una Rivoluzione negli Stati Uniti che conduce al rovesciamento del Governo Federale, alla guerra nucleare e, infine, a una guerra di razza, la c.d. #RAHOWA, o Racial Holy War (lett.Sacra Guerra Razziale). Tutti i gruppi contrari alla razza bianca europea, americana intesa come razza bianca occidentale, tradizionalista, conservatrice ed identitaria, cioe’ una vera e propria etnia non contaminata e non disposta ad essere soggiogata da altre subdole razze parassite: come gli ebrei, i gay e i non bianchi, sono deportati.

Come artefatto culturale, The Turner Diaries è una narrativa politica che presenta uno dei mezzi con cui si può stabilire il Nazionalismo Bianco , esposto nell’ opera come l’ unico modo rimasto per salvare i bianchi dall’ estinzione certa , e cioe’ con una guerra di razza contro i nemici non bianchi ed i bianchi traditori e percepiti quindi come nemici della nazione.

La narrazione inizia con una prefazione fissata nel 2099, cento anni dopo gli eventi descritti. La maggior parte del libro cita il diario di un uomo di nome Earl Turner, membro attivo del movimento rivoluzionario bianco. Il libro descrive un violento e apocalittico scontro tra coraggiosi ribelli e il corrotto Governo Federale degli Stati Uniti in mano a Zion (Potenti della Finanza Ebraica, Massoni, Sionisti) (riferito in tutto il libro come “il Sistema”) , dove Turner e i suoi compagni militanti danno battaglia senza quartiere in una brutale guerra di razza liberatoria che si svolge prima in Nord America e poi nel resto del mondo.

Turner morira’ eroicamente in in una missione decisiva per le sorti della Guerra.

Tuttavia il racconto continua descrivendo la rapida espansione della Guerra in Europa e nel resto del Mondo con un’epilogo dell’anno 2099, riassumendo come l’Ordine Bianco sia ancora impegnato a conquistare e pulire etnicamente le razze parassite che infestano le terre dei bianchi . L’Africa viene invasa e tutti i suoi abitanti neri vengono uccisi, un sogno ad occhi aperti. Quando la Cina inizia il tentativo di invadere la Russia, l’Ordine lancia un attacco a larga scala con armi nucleari, chimiche,  e batteriologiche che rendono l’intero continente dell’Asia inabitabile e ricco di “mutanti”. E in America, gli ultimi restanti elementi non bianchi vengono cacciati, insieme a tutti gli individui coinvolti nella criminalità organizzata (come la Mafia). Uno degli ultimi passi della vittoria dell’Ordine è la resa degli ultimi focolai dei bianchi lealisti al Governo di ZOG, o almeno quello che ne rimane in piedi.

Così l’epilogo conclude dicendo che “110 anni dopo la nascita del Grande Sogno di un Mondo Bianco esso e’ divenuto finalmente una certezza … e che l’Ordine adesso sia in grando di diffondere la sua regola saggia e benevola sulla Terra per tutto il tempo a venire.”

Inizialmente, The Turner Diaries fu venduto esclusivamente per ordine postale.
A partire dal 2000, sono state vendute più di 500.000 copie ed altrettante copie in .pdf sono state scaricate da Internet.
Questa mattina mi sono stampato la mia copia.
 
LINKS:

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s