DEGENERAZIONE E TERRORISMO

E’  l’ ennesimo dolore straziante vedere dei ragazzi in così tenera eta’ essere falcidiati da un’ ideologia o religione fanatica che si voglia così orrenda e crudele, ma e’ tutta colpa di questa forma di estremismo religioso o c’e’ dell’ altro sotto ?

Uno spettacolo musicale di una ragazza mulatta , peraltro mezza italiana, di nome Ariana Grande , con abiti non proprio sobri e con dei neri ballerini al seguito a torso nudo, e danze al limite della decenza.

Questo e’ uno spettacolo dove dei genitori che tengono alle proprie figlie non oserebbero mai mandarle e stare sereni.

Che senso ha fare vestire le proprie bambine all’ eta’ di 8 anni in quel modo ? Farle truccare in quel modo ?

Poi avviene la strage, ed i terroristi salgono sul banco degli imputati per primi, ma non possiamo dimenticare che ce ne stanno altri.

Partendo dai politici che alimentano queste degenerazioni culturali e l’ immigrazione di massa senza controllo, e poi i giornalisti tradizionali, gente veramente allucinata oltre ogni modo e modalita’.

Ho avuto un battibecco con uno di questi oggi, un islandese, molto marxista e poco islandese, cioe’ uomo del nord. Mi ha detto di lasciare da parte la politica per oggi perche’ bisogna piangere quei bambini morti, e questo solo perche’ ho aggiunto alle parole di cordoglio del suo Premier , l’ avvertimento a dosare e sanare l’ ingresso degli immigrati clandestini. Si oggi piangiamo questi bambini, come celebrare dei compleanni, dimenticandoci gia’ da domani di chi e’ stato “festeggiato” , e perche’.

Io vedo la societa’ occidentale come una ragazza drogata che corre follemente con un masso legato ad una corda a sua volta stretta al collo che si sta per lanciare in mare, e nonostante le grida, gli avvertimenti, e perfino andargli in corsa dietro per cercare di fermarla vengo strattonato, insultato, deriso ed umiliato.

L’ Europa rappresentata da questi individui senza piu’ una identita’ ed una memoria obiettiva della propria Storia vuole morire, vuole a tutti i costi bruciare come una candela cosparsa di benzina.

Non ho altro da raccontare, per oggi, Io i miei morti li ho pianti gia’ ieri.

 

 

 

Advertisements

One thought on “DEGENERAZIONE E TERRORISMO

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s