Von den Jüden und iren Lügen

on-the-jews-their-lies

Sugli ebrei e le loro menzogne ​​(in tedesco: Von den Jüden und iren Lügen; in modern spelling Von den Juden und ihren Lügen) è un trattato anti-giudaico scritto nel 1543 dal leader della Riforma Protestante, il tedesco Martin Lutero.

L’atteggiamento di Lutero nei confronti degli ebrei prese forme diverse durante la sua vita. Nel primo periodo, fino al 1537 o molto prima, volle provare a convertire gli ebrei al cristianesimo. Nel suo ultimo periodo quando scrisse questo particolare trattato, li denunciò e esorto’ per la loro persecuzione.

Nel trattato, Luther sostiene che le sinagoghe e le scuole ebraiche devono essere dati alle fiamme, i loro libri di preghiera distrutti, ai rabbini deve essere vietato di predicare, le loro case devono essere bruciate, la proprietà e il loro denaro confiscato. Essi dovrebbero essere trattati senza pietà o bontà alcuna, non dovrebbe essere garantita loro alcuna protezione legale, e la sintesi “poisonous envenomed worms” -“vermi avvelenati velenosi” , così dovrebbero essere tratti al lavoro forzato o espulsi per sempre. Luther sostiene con forza il loro omicidio, e sancisce : “Noi siamo in difetto se non li uccidiamo”.

Scene_from_The_Garden_of_Earthly_Delights_by_Bosch-CHR01

Nel trattato, Lutero descrive gli ebrei come “base, gente prostituta, nessun popolo di Dio, e il loro vanto della stirpe, la circoncisione, e la loro legge devono essere ritenuti come sporcizia.” Lutero scrisse che essi sono “pieni di feci del diavolo … che essi si crogiolano come porci, “ e la sinagoga è come una “puttana incorreggibile e una troia del male “.

Nelle primi dieci sezioni del trattato, Lutero espone,notevolmente dilungadosi, sulle sue opinioni in merito agli ebrei e all’ebraismo e come sintesi confronta loro con i cristiani e il cristianesimo. Dopo l’esposizione, nella sezione XI del trattato , si consiglia ai cristiani di effettuare sette azioni correttive per il problema :

  1. Bruciare le sinagoghe e le scuole ebraiche e mettere in guardia la gente contro di loro;
  2. Rifiutare di lasciare le case dei cristiani agli ebrei ;
  3. Gli scritti religiosi ebraici devono essere gettati via;
  4. Ai rabbini deve essere vietato di predicare;
  5. Non offrire alcuna protezione agli ebrei sulle strade;
  6. L’usura deve essere vietata e tutto l’ argento e l’oro posseduto da costoro deve essere confiscato, messo da parte in custodia e restituito agli ebrei che veramente si convertono;
  7. Dare ai giovani forti ascia vanga, spada, e far loro guadagnare il pane con il sudore massacrando gli ebrei.

luther_on_the_jews_and_their_lies

All’inizio della sua vita, Lutero aveva sostenuto che ai Giudei era stato impedito di convertirsi al cristianesimo , dalla proclamazione di ciò che egli ritiene che si trovi nel Vangelo imputa alla Chiesa cattolica, e credeva che avrebbero risposto favorevolmente al messaggio evangelico, se fosse stato presentato a loro con delicatezza. Addirittura Lutero espresse preoccupazione per le cattive condizioni in cui i giudei erano costretti a vivere, e insistette sul fatto che  chiunque negasse che Gesù era nato Ebreo avesse così commesso un’eresia.

Nel 1519, Lutero sfido’ la dottrina servitus Judaeorum ( “Servitù degli ebrei”), stabilita nel  Corpus iuris civilis di Giustiniano I nel 529. Egli scrisse: “Assurdo e’ pensare che i teologi difendano l’odio per gli ebrei … Come potrebbe l’ Ebreo acconsentitire a entrare tra le nostre fila quando vede la crudeltà e l’inimicizia che si provoca su di lui, che nel nostro comportamento verso di loro siamo meno somiglianti ai cristiani e piuttosto delle bestie? ”

Nel suo commento al Magnificat, Lutero è critico e pone l’enfasi sul giudaismo della Torah, e sui cinque libri del Vecchio Testamento . Egli afferma che i giudei “si sono impegnati a mantenere la legge dalla loro forza. Ma, conclude hanno la grazia di Dio e continueranno ad essere discendenti di Abramo per tutto il tempo, dal momento che essi possono sempre diventare cristiani. “Noi dovremmo … non trattare gli ebrei in modo umiliante per lo spirito, perché essi sono il futuro dei cristiani che stanno tra di loro.”

Nel 1523 Lutero scrisse un saggio affermando che Gesù Cristo è nato Ebreo, Lutero così condanno’ il trattamento disumano riservato agli ebrei e esorto’ i cristiani a trattarli gentilmente.
“Se fossi stato un Ebreo e avessi visto come i sacerdoti cristiani governano e insegnano la fede cristiana, sarei presto diventato un porco cristiano. Essi hanno affrontati gli ebrei come se fossero cani piuttosto che esseri umani; essi hanno fatto poco a parte deriderli e confiscare le loro proprietà. Quando li battezzano Essi mostrano il loro nulla della dottrina o della vita cristiana… Se gli apostoli, che erano ebrei, avessero affrontato noi Gentili come noi Gentili trattiamo gli ebrei, non ci sarebbe mai stato un cristiano in mezzo ai pagani … Quando siamo inclini a vantarci della nostra posizione [come cristiani] abbiamo da ricordare il fatto che siamo Gentili, mentre gli ebrei sono della stirpe di Cristo. Noi siamo alieni e suoceri; Essi sono parenti di sangue, cugini e fratelli di nostro Signore. Pertanto bisogna vantarsi di carne e sangue degli ebrei che sono in realtà più vicino a Cristo di quanto noi siamo… Se vogliamo davvero aiutarli , dobbiamo essere guidati nei nostri rapporti con loro non per legge pontificia, ma dalla legge dell’amore cristiano. Dobbiamo accoglierli cordialmente, e consentire loro di commerciare e lavorare con noi, così che essi possano avere l’occasione e l’opportunità di associarsi con noi, sentire la nostra dottrina cristiana, e testimoniare la nostra vita cristiana. Se alcuni di loro dimostrassero collo duro, e allora? Dopo tutto, noi stessi non siamo tutti buoni cristiani ? ”

On-the-Jews-and-their-Lies-cover-webimage

DIECI ANNI DOPO.

Nel mese di agosto 1536, il principe di Lutero, l’Elettore di Sassonia John Frederick, emise un mandato che vietava agli ebrei di abitare, impegnarsi in attività economica, o passare attraverso il suo regno. Un Shtadlan alsaziano, il Rabbi Josel di Rosheim, chiese a un riformatore, Wolfgang Capito, di avvicinarsi a Lutero in modo da ottenere un incontro pubblico con il principe, ma Lutero rifiutò ogni intercessione.  In risposta a Josel, Lutero cito’ i suoi tentativi infruttuosi di convertire gli ebrei: “… Vorrei volentieri fare del mio meglio per il tuo popolo, ma cio’ non contribuirà alla vostra [ebraica] ostinazione contro le mie azioni , è necessario trovare un altro intermediario con il mio buon signore ..” Heiko Oberman nota questo evento come un significativo atteggiamento di Lutero nei confronti degli ebrei: “Anche oggi questo rifiuto è spesso giudicato essere il punto di svolta decisivo nella carriera di Lutero nell’ ostilità nei confronti degli ebrei,

Michael Berenbaum scrive che l’ affidamento di Lutero sulla Bibbia come unica fonte di autorità cristiana alimento’  la sua furia in seguito nei confronti degli ebrei in quanto essi rifiutavano  Gesù come il Messia.  Per Lutero, la salvezza dipendeva dal riconoscere Gesù come Figlio di Dio,ed i seguaci del giudaismo non accettavano tale dogma. Graham Noble scrive che Lutero non riuscendo a convertire gli Ebrei tramuto’ la sua tolleranza pro quo in furia e per rimuovere il problema non rimaneva altro che il loro sterminio.

Il punto di vista degli studiosi prevalente dopo la seconda guerra mondiale è trattato come un’influenza importante e persistente nell’ atteggiamento della Germania nei confronti dei suoi cittadini ebrei nei secoli tra la Riforma e l’ avvento del Terzo Reich.

Quattrocento anni dopo quel saggio, i Nazisti mostrarono proprio le copie di On the Jews and Their Lies durante i raduni di Norimberga, e fu presentato proprio a Norimberga la prima edizione di Julius Streicher, l’ editore Cattolico Romano del giornale Der Stürmer, il giornale che descriveva il trattato di Lutero come il piu’ radicale saggio antisemita mai pubblicato.

kristallnacht-burning-380

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s