I DOLORI DEL GIOVANE HITLER

“So che gli uomini sono conquistati piu’ dalla parola parlata che dalla parola scritta, e che ogni grande movimento su questa terra deve la sua crescita ai grandi oratori e non ai grandi scrittori.” -Adolf Hitler, “Mein Kampf”, 1923-1925

hitler-22

Uno degli oratori più influenti del mondo , se non il piu’ influente e grande in assoluto, il Leader che creo’ il più grande partito politico tedesco, e che conquisto’  piu’ di una dozzina di nazioni in brevissimo tempo.
Discorsi impetuosi , persuasivi, e graffianti fino al profondo , il leader nazionalsocialista Adolf Hitler strego’ il suo pubblico, il suo popolo e promise che il suo impero avrebbe regnato per mille anni.
Le sue doti innate di oratore carismatico fecero si innamorare la gente ma costrinsero anche con piena gioia e piena volonta’ questa stessa gente a ricostruire una Nazione al collasso, a dimenticare l’ odio delle malsane e maliziose dottrine marxiste che propugnavano l’ orrore della divisione di classe, orrore peraltro mai sanato dalle dottrine borghesi e capistaliste. Adolf Hitler sconfisse la divisione di classe , unifico’ il popolo sotto un emblema , un simbolo immortale e chiamo’ tutti alla salvaguardia della purezza del sangue nordico. La gente lo seguiva in maniera appassionata , Hitler era una vera Guida nelle tenebre, era un vero leader poiche’  disponeva delle risposte giuste in un momento di enorme sconvolgimento economico e sociale.
Dopo il Putsch di Monaco nel 1923 , il NSDAP diretto da Adolf Hitler era ancora semisconosciuto in Germania , l’ ascesa del NazionalSocialismo e’ la stessa ascesa di Hitler nel cuore dei tedeschi attraverso i suoi discorsi pubblici, saltando e volando da una citta’ tedesca all’ altra , Adolf Hitler mesmerizzo’ la massa e si preparo’ a vincere le elezioni in maniera definitiva nel 1934 , in meno di dieci anni dopo essere uscito dalla prigione di Landsberg.
speech-1932
Lui stesso ebbe a definire questa missione come “un’ impresa gigante” , la quale esigeva il sobbarcarsi un fardello molto pesante da portare sulle spalle non solo di Hitler ma anche dall’ intero popolo tedesco.
Questo e’ il Nazionalsocialismo : Noi come individui siamo niente , la Nazione e’ tutto.
Ma il profeta di questo immenso movimento , di cui ancora si risentono gli echi nella Storia , era in realta’ il vero portatore della rivoluzione socialista : senza la sua ferma convinzione, la lealta’ verso la sua razza, la fiducia nella Nazione allora la Germania non sarebbe piu’ uscita dal chaos imperante e sarebbe stata sottomessa dal putrido marxismo. Hitler sapeva questo benissimo, era nella sua piena conoscenza che gli occhi della Storia lo stavano a guardare e giudicare in ogni istante della sua esistenza. Che fatica e che dolore deve aver sopportato quest’ uomo fino alla fine dei suoi giorni , posso a malapena percepire empaticamente un infinitesimo di quell’ angoscia, di quel senso carico di aspettativa ed infallibilita’.
Lavorava fino a notte fonda occupando tre segretarie,  dettando i suoi discorsi direttamente nelle macchine da scrivere , prima di correggere o di eliminare accuratamente le bozze che faceva personalmente.
desk
Provava l’ enfasi e l’ alta gestualita’ dei suoi discorsi prima di ogni pubblico comizio : Hitler incubava l’ animazione al linguaggio ossia conferiva un’ anima distinta nei discorsi che venivano lanciati da raduni solenni e dalle caratteristiche ancestrali : qualunque obiettivo le sue idee trascinavano con se’ questo era allora un obiettivo sentito come di facile portata per il tutto il suo popolo.
Heinrich Hoffmann , il suo fotografo personale , catturo’ dei rari momenti di ispirazione del leader con la sua macchina fotografica durante alcune prove davanti ad uno specchio, cio’ che vediamo in queste pellicole e’ strabiliante.
Interessante Rednerposen des Führers der nationalsozialistischen Arbeiterpartei, Adolf Hitler! Adolf Hitler machte durch seine Zeugenaussagen vor dem Reichsgericht in Leipzig viel von sich reden.
Interessante Rednerposen des Führers der nationalsozialistischen Arbeiterpartei, Adolf Hitler!
Adolf Hitler machte durch seine Zeugenaussagen vor dem Reichsgericht in Leipzig viel von sich reden.
Non poteva fare affidamento su nessuno per scrivere i suoi discorsi, non era un attore che provava testi scritti da altri, Adolf Hitler era un messia e la sua croce era rappresentata dal destino e dal ruolo della sua Nazione.
hitler-23
La voce di Hitler era ipnotica, schiacciante, affascinante, e i tedeschi la trovavano di rara potenza, gli scienziati scopriranno solo molti anni piu’ tardi che le frequenze della voce di certi individui possiedono caratteristiche ipnotiche e plagiative capaci di soggiogare la pluralita’ degli individui che non possiedono una cultura atta a portare alla riflessione e al mero giudizio di cio’ che e’ udito e passa attraverso la coscienza. Sentire Hitler alla radio era come sentire e vedere Hitler sul palco, vederlo muoversi e gesticolare come fosse un direttore d’ orchestra durante le piu’ sublimi delle sinfonie, tutto cio’ doveva essere qualcosa dall’assoluto risvolto metafisico.
Se di retorica qualcuno ancora lo accusa non puo’ esimersi dall’ ammettere che quella di Hitler era una Retorica Geniale , oltre il potere degli sciamani delle tribu’ primitive, oltre ogni pre-concezione moderna dell’ influenza delle masse attraverso i media, oltre la Propaganda di Edward Bernays del 1928 :
« Coloro che hanno in mano questo meccanismo […] costituiscono […] il vero potere esecutivo del paese. Noi siamo dominati, la nostra mente plasmata, i nostri gusti formati, le nostre idee suggerite, da gente di cui non abbiamo mai sentito parlare. […] Sono loro che manovrano i fili…»
« Se vogliamo capire il meccanismo e le motivazioni della mente di gruppo, non è forse possibile controllare le masse secondo la nostra volontà, a loro insaputa? La recente pratica di propaganda ha dimostrato che è possibile, almeno fino a un certo punto ed entro certi limiti. »

Bernays era convinto che l’uomo della strada non avesse opinioni affidabili e che potesse votare per la persona sbagliata o desiderare la cosa sbagliata, e come dargli torto. Bernays quindi credeva che la societa’ dovesse essere guidata dall’alto. Una forma di dittatura. Fare appello ai desideri ed alle paure più profonde, sfruttare queste ai propri fini , ed in questo caso ai fini nazionalsocialisti, e cioe’ al bene comune.

hitler-27

Metafore e Astrazioni era servite così  bene nei suoi discorsi che il pubblico rimaneva estasiato.
Perfino chi manifestava dubbi su quest’ Oratore del Sud e manifestava certezza ed ostinazione nel voler rimanere distante in maniera critica dalle sue parole alla fine capitolava in pochi minuti dopo averlo sentito parlare. Questo fu il caso dell’ architetto proveniente dall’ alta borghesia, piu’ tardi diventato uno dei piu’ fidi collaboratori e ministro del Reich, Albert Speer.
Il suo aspetto fiero caratterizzato da occhi blu cobalto conferì ancora piu’ energia nella diffusione ipnotica e carismatica della sua figura attraverso le masse.
Da un discorso di Adolf Hitler :
“..La cosa piu’ preziosa che possedete in questo Mondo e’ il vostro popolo..
 e per questo popolo e per il bene di questo popolo ,
 Noi lotteremo e combatteremo ,
  E Mai ci indeboliremo ,
Mai stancheremo ,
Mai perderemo coraggio ,
E Mai perderemo Fede .

Sopra nel video di LiveLeak , per quelli che conoscono l’ inglese, potrete ammirare e gustare altri impressionanti discorsi del Lupo : lontani dall’ odio , lontani dall’ antisemitismo, ed invece molto vicino ai compagni, all’ unione del popolo, vicino ai poveri, ai ricchi, a coloro che hanno perso la speranza e ai folli sognatori di un mondo migliore.
Finche’ avremo Fede nella Ricostruzione della Nazione e nell’ Unione della Societa’  la promessa del Regno millenario non sara’ infranta e non sara’ perduta.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s